Gite culturali e fuori porta: dove portare i bambini

Le vacanze estive sono ormai alle porte ma non per tutti; così mentre il sole è il protagonista di questa stagione incandescente, molti di noi sono ancora chiusi in ufficio a lavorare. Per passare un po’ di tempo in famiglia lontano dal caos rumoroso della città, perché non concedersi un weekend lungo o se non si può anche un giorno tutti insieme da qualche parte? Potrebbe essere l’occasione giusta per una gita culturale e fuori porta dove portare i bambini e far scoprire loro quanta bellezza li circonda; un modo anche per trasmettere loro la curiosità per ciò che non si conosce e la soddisfazione che deriva dalla scoperta.

In gita all’acquario

Se ci sono molti giorni a disposizione, uno può tranquillamente bastare per visitare l’acquario più vicino. Sparsi in giro per il paese ce ne sono vari, molto ben organizzati e dove è possibile scoprire insieme ai piccoli di famiglia le meraviglie del mare e non solo. Negli acquari si trovano vasche che ospitano molte specie differenti provenienti da tutto il mondo oltre a quelle che riproducono la biodiversità del nostro mare. Per i bambini in età prescolare sono carine da fare tutti insieme delle visite guidate con il personale dell’acquario per guardare le vasche dall’alto e scoprire tante affascinanti curiosità sui nuovi amici dotati di pinne. In alcuni acquari ci sono inoltre dei terrari all’interno dei quali tutta la famiglia può ammirare insetti, rettili e anfibi. A fine giornata per un ricordo indimenticabile perché non sfruttare un setting fotografico allestito ad hoc per immortalare tutta la famiglia?

Alla scoperta di parchi regionali e statali, riserve e aree naturali protette

Un’altra idea da sfruttare è quella di partire alla volta di uno dei tanti parchi presenti sul territorio. In questo caso il weekend potrebbe venirci incontro in modo da poter star fuori la notte compresa tra sabato e domenica. Potremmo avere la possibilità di prendere un treno alla scoperta di vecchie miniere, percorrere sentieri immersi nella macchia mediterranea a piedi o a cavallo e osservare tante diverse specie animali nel loro habitat originale.  Un’esperienza molto stimolante e ideale per tutta la famiglia, compresi mamma e papà!

Curiosare tra monumenti e antichi palazzi

Per gli amanti dell’arte o coloro che desiderano che fin da piccoli anche i figli sappiano quanta bellezza hanno intorno, c’è in programma una gita di qualche giorno in una delle tante città d’arte presenti sul territorio. Al giorno d’oggi molti poli museali offrono percorsi esperienziali completamente dedicati ai bambini. Se l’uscita in famiglia è ben organizzata possiamo prenotare una visita guidata che soddisfi grandi e piccini. Inoltre se teniamo d’occhio i social media e i siti web dedicati al turismo, ci sono sicuramente risorse del territorio cui affidarsi per un’esperienza culturale formato mignon. Alcune guide turistiche certificate organizzano tour dimensione bambino per coinvolgere i più piccoli e far conoscere loro l’arte attraverso indovinelli, disegni e giochi.

Non vi resta che scegliere la meta e partire!